Segmentazione del mercato: che cos’è, definizione ed esempi

L’argomento che tratteremo oggi è la segmentazione del mercato e il posizionamento. Tutte le aziende conoscono bene i meccanismi che devono utilizzare per ottenere un determinato successo all’interno del mercato.

Questa operazione si svolge attraverso l’attuazione di strategie di marketing che pongono l’accento su quella che è la segmentazione del mercato, cioè una suddivisione del pubblico in gruppi di acquirenti distinti tra di loro, in base ai propri bisogni, alle caratteristiche identitarie, al comportamento d’acquisto e ad altri fattori.

Esistono quindi due metodologie di segmentazione del mercato, una che è basata su elementi che descrivono il cliente e il suo comportamento e viene chiamata segmentazione descrittiva, cioè descrive le caratteristiche del consumatore; l’altra invece è basata sugli atteggiamenti e sui benefici attesi da parte del consumatore ed è chiamata segmentazione motivazionale, cioè valuta la motivazione, la propensione all’acquisto da parte di un cliente, di un determinato prodotto.

Quindi ogni azienda dovrà decidere, all’interno della propria strategia di brand positioning, quale tipo di segmentazione inserire e quali variabili utilizzare.

Infatti le variabili che ci permettono la segmentazione descrittiva sono variabili geografiche. Una pubblicità può essere rivolta a un determinato target che, fisicamente, vive in una determinata località geografica, oppure variabili demografiche, come genere, età, dimensione del reddito familiare, la professione, l’istruzione anche, o la nazionalità. Oppure variabili socio-psicografiche: partendo dal target di riferimento, scegliere qual è lo stile di vita, quali sono i tratti di personalità, i prodotti generalmente acquistabili, oppure un’altra variabile sono le variabili comportamentali, che frazionano ovviamente i clienti in base alla conoscenza e all’utilizzo del prodotto.

Accanto a queste variabili misurabili numericamente ed empiricamente, ci sono quelle emozionali che non dobbiamo dimenticare, ne abbiamo già parlato quando abbiamo parlato del neuromarketing, delle emozioni legate al marketing. La segmentazione quindi ha come obiettivo il posizionamento del prodotto, del servizio.

Quindi le aziende devono segmentare il mercato, capire qual è il proprio target di riferimento, per ottenere un posizionamento. Questo posizionamento di prodotto viene chiamato brand positioning; per brand positioning intendiamo proprio il modo attraverso il quale viene percepito il prodotto da parte dei consumatori, e il posto che il prodotto occupa nelle mente dei consumatori rispetto ai prodotti competitor.

Quindi il web marketing manager e il social media specialist, avranno il compito di curare proprio il posizionamento del brand all’interno del mercato, proprio scegliendo il tipo di segmentazione più utile per raggiungere, ovviamente, più consumatori possibili.

  • Dedicati a una nicchia: smetti di voler essere tutto per tutti.

    Andrew Davis
    Regista statunitense
Ascolta interamente questo nuovo episodio su

SPOTIFY

Oppure ascolta questa puntata su

APPLE MUSIC | ITUNES PODCAST

Oppure ascolta questa puntata su

SPREAKER

TAG CLOUD

#advertising #book #branding #brandpositioning #comunicazione #digital #digitalcommunication #ecommerce #educazione #facebook #informatica #instagram #internet #libri #marketing #mercato #mutazioni #neuromarketing #neurobranding #neuroscienze #newmedia #nuovetecnologie #psicologia #pubblicità #reti #segmetazionemercato #semiotica #semioticadigitale #socialmedia #socialmediamarketing #socialnetwork #tecnologia #web #webmarketing #webmarketingmanager

cerca qui sotto altri argomenti che ti possono interessare in

ALTRE PUNTATE

Da public relations a people relations: che cosa sono, definizione ed esempi

Ecco l'importanza delle Digital PR ma soprattutto del passaggio da public relations a people relations.
Continua a leggere

La Brand Identity: che cos’è, definizione ed esempi

Che cosa prevede l’elaborazione della brand identity per una azienda: che cos’è, definizione ed esempi.
Continua a leggere

La brand awareness: che cos’è, definizione ed esempi

La brand awareness: cos'è, definizione ed esempi. Il social media manager, o le agenzie di comunicazione, hanno come obiettivo quello di sviluppare un alto grado di consapevolezza, nel pubblico di riferimento, dell’esistenza di un brand...
Continua a leggere

Il neuromarketing: che cos’è, definizione ed esempi

L’argomento di oggi è il neuromarketing: tutti ne parlano, tutti vogliono scoprire che cos’è e come funziona. Però nelle aziende abbiamo ancora dei marketer che pensano che le emozioni non possano influire nel processo decisionale...
Continua a leggere

La brand image: che cos’è, definizione ed esempi

La brand image: che cos'è, definizione ed esempi. Ma che cosa vuol dire oggi questo termine? Potremmo definirla come l’immagine mentale, qualitativa e valoriale, che una marca ha nei confronti dei propri consumatori.
Continua a leggere

Emozioni e marketing: che cosa sono, definizione ed esempi

L’argomento di oggi sono le emozioni e il marketing. La domanda che potremmo porci è: è possibile vivere senza emozioni? È solo la ragione che guida il nostro essere, il nostro operare nel mondo? Sicuramente...
Continua a leggere
About the author

Brand strategist, esperto neuromarketing e neurobranding e founder laurea Magistrale in Web Marketing & digital communication dell'università IUSVE | Da sempre presente nel mondo social ho coltivato la passione per la comunicazione lavorando in radio come speaker, scrivendo romanzi per ragazzi, insegnando all’università, come brand strategist per aziende e agenzie, tenendo numerose conferenze sul mondo della comunicazione, dell’advertising e del web.

Lascia un commento

Seguimi sui social

Appuntamenti

Neuromarketing World Forum 2020

Millennium Biltmore Hotel | Los Angeles
02/04/2020

Cinema televisione e altri media: i nuovi linguaggi dell’immagine

Biblioteca Civica di Verona (VR)
11/12/2019

Marketers festival 2019

Vicenza Convention Center
23/11/2019

Newsletter

NEUROMARKETING

Suoni binaurali: cosa sono e come funzionano nel nostro cervello
28 Maggio 2020By
Conosci te stesso: quando cervello e emozioni viaggiano all’unisono
21 Aprile 2020By

NEUROBRANDING

Il divertimento è il plus per un marketer vincente
29 Maggio 2020By
Il buzz marketing: le relazioni al centro del marketing conversazionale
7 Maggio 2020By

BRAND POSITIONING

L’eccitazione della scoperta: l’elemento fondamentale per i consumatori
27 Maggio 2020By
Brian Chesky e la lettera di Airbnb che passerà alla storia delle HR
16 Maggio 2020By

DIGITAL & SOCIAL

Il grande impatto dei micro e nano influencer nelle campagne di marketing
30 Aprile 2020By
Il Celebrity Marketing ai tempi del Coronavirus
16 Aprile 2020By

PODCAST

Il mirroring: che cos’è, definizione ed esempi
3 Marzo 2020By
Il framing: che cos’è, definizione ed esempi
2 Marzo 2020By

NEWS

Al Marketers Festival 2019: tra posizionamento e neurobranding
7 Novembre 2019By
ECOMM 2019 e Predicting Personality: i Like rivelano più di quello che pensi
4 Novembre 2019By