Smartphone challenge: in Italia Huawei raggiunge Apple

Quale brand cresce di più nel settore smartphone? Nielsen presenta tutti i dati e conferma il superamento di Huawei su Apple. Ecco i dati e le motivazioni dei consumatori.

Nielsen ha pubblicato il suo report chiamato Nielsen Smartphone e Tablet Report dove emerge che Huawei ha raggiunto Apple. Un dato impressionante se si pensa che Huawei è una azienda sbarcata da poco in questo mercato rispetto ad Apple.
Il report trimestrale di Nielsen si basa su ricerche condotte su panel meterizzato mobile (5.000 individui) e attraverso una survey su 2.000 persone rappresentative della popolazione italiana, monitorando l’evoluzione del settore della telefonia mobile.

Come è riuscita Huawei in questo brand positioning di successo?
A fine 2017, i possessori di uno smartphone di età compresa tra i 18 e i 74 anni sono oltre 35 milioni (+7% vs. dicembre 2016). Se Samsung si conferma leader con una quota di mercato pari al 41%, Huawei raggiunge il 18% eguagliando Apple.
Dopo questi 3 grandi brand il mercato è molto frammentato. LG e Asus si posizionano al quarto e al quinto posto, con una quota di mercato rispettivamente del 4% e del 3%, mentre il resto del mercato è diviso tra una quindicina di altri brand.

Gli acquirenti di Huawei e Apple appartengono a segmenti di popolazione molto differenti tra loro: il bacino di utenti di Apple è rappresentato in larga parte da giovani e giovanissimi che vivono nei grandi centri urbani, quello di Huawei, grazie anche a un più ampio assortimento di prodotto sulle fasce di prezzo più economiche, sembra attirare persone più mature residenti in centri abitati di piccole dimensioni.


Tali profili demografici rispecchiano le attività svolte con il proprio smartphone: gli utenti Huawei tendono a utilizzare meno lo smartphone, mentre l’utente medio Apple sembra avere un rapporto più “continuativo” con il proprio device, e in particolare utilizza di più servizi di streaming video e musicale, soprattutto a pagamento, come Netflix e Spotify Premium.
Questa differenza, tuttavia, diminuisce se si considerano solo i possessori dei device Huawei top di gamma.

Tra le persone che hanno acquistato uno Huawei negli ultimi 6 mesi, però, solo il 7% prima possedeva un device Apple, mentre sono il 47% coloro che hanno acquistato uno Huawei e in precedenza avevano un Samsung. Questo dato quindi mostra come l’aumento delle vendite di Huawei è a scapito di Samsung e non di Apple.

È interessante sottolineare che la fedeltà di marca che è garanzia di un futuro prospero per una azienda. La loyalty di Huawei (52%) è seconda sola a quella di Apple (70% di riacquisto del brand), dato particolarmente significativo considerando che Huawei ha effettuato il vero ingresso nel mercato italiano nel 2015 e ha venduto il 45% dei device solo nel 2017.

Evidentemente la politica dei prezzi, il design accattivante e un’imponente campagna pubblicitaria hanno portato a questo posizionamento da record per Huawei.
Negli spot infatti si punta sulla descrizione del prodotto, ma spingendo a livello emozionale che sappiamo essere la chiave di comunicazione vincente in questo momento.

https://www.youtube.com/watch?v=uLNPvSN8sJ8

Qui è possibile scaricare Nielsen Smartphone e Tablet Report.

About the author

Brand strategist, esperto neuromarketing e neurobranding, docente universitario e CEO laurea Magistrale in Web Marketing & digital communication dell'università IUSVE | Da sempre presente nel mondo social ho coltivato la passione per la comunicazione lavorando in radio come speaker, scrivendo romanzi per ragazzi, insegnando all’università, come brand strategist per aziende e agenzie, tenendo numerose conferenze sul mondo della comunicazione, dell’advertising e del web.
1 Response
  1. Sono sempre stato un grande fan di Apple ma devo dire che negli ultimi mesi sto cominciando ad apprezzare Huawei, anche se credo che non raggiungerà mai Apple!

Lascia un commento

Seguimi sui social

Appuntamenti

Graduation day Ninja 2019

Aula Magna IUSVE - Campus di Verona (VR)
16/03/2019

Il metodo Condivide et Impera per creare contenuti

Hotel Cosmo Palace - Milano (MI)
02/03/2019

SEO & LOVE 2019: innovazione digitale e visione strategica

Palazzo della Gran Guardia - Verona (VR)
02/03/2019

Le ultime pubblicazioni

Advertising

Neuromarketing: perché gli archetipi sono importanti nel processo di vendita
10 Dicembre 2018By
Quando l’advertising fa sognare ma è anche sociale: Go beyond plastic di North Sails
21 Luglio 2018By

Branding

Il neuromarketing e la teoria degli insiemi percettivi
15 Marzo 2019By
La Generazione Z interagisce meno con i brand nei social network
18 Febbraio 2019By

Digital

Abbiamo bisogno delle arti liberali ora più che mai: anche nel marketing e nella pubblicità
23 Febbraio 2019By
Le classifiche del mondo digital che non danno informazioni
1 Febbraio 2019By

Marketing

Il neuromarketing per creare il content vincente: il marketing brain to brain
18 Marzo 2019By
Come diventare un Web Marketing Manager & Digital Strategist?
3 Febbraio 2019By

Social

Predicting Personality: i Like nei social media rivelano più di quello che pensi
18 Gennaio 2019By
Social media marketing: quantità e qualità dell’advertising ma soprattutto analisi del ritorno d’investimento
9 Gennaio 2019By