Le 10 cose che richiedono zero talento nel web marketing

Nel mondo del web marketing sono richieste tante qualità e molte volte anche il talento. Ecco un post ironico che illustra le 10 cose che richiedono zero talento.

Il talento è l’inclinazione naturale di una persona a far bene una certa attività. Tutti ne siamo naturalmente provvisti, altrimenti si possono, con un certo lavoro, imparare. Il talento è un’inclinazione più profonda di una capacità. È un modo proprio di essere.

  • Il talento, è l’audacia, lo spirito libero, le idee ampie.

    Anton Cechov
    Scrittore e drammaturgo russo

Nel mondo del web marketing ci sono 10 cose che richiedono zero talento e che vorrei illustravi.

Passione: è un sentimento impetuoso, basato sui piaceri procurati dai sensi umani e che può impedire il controllo della ragione. Se non hai passione il web marketing è di una noia pazzesca.

Energia: è una proprietà posseduta da ogni individuo che può essere scambiata l’un l’altro. È forza, vigore fisico. È fermezza di carattere, decisione, risolutezza. Il termine fu usato per la prima volta per indicare una grandezza fisica da Keplero nel 1619.

Attitudine: è una predisposizione per una particolare attività mentale o fisica.

Forza: è una virtù che assicura, nelle difficoltà, la fermezza e la costanza nella ricerca del bene. Viene alcune volte chiamata anche coraggio.

Puntualità: è l’essere preciso nel fare quello che si deve al momento giusto. È cura attenta dei particolari, piena rispondenza ai fatti, all’argomento.

Preparazione: è organizzazione e allenamento. È l’attività spirituale, intellettuale con cui il soggetto si dispone verso qualcosa. È una competenza, complesso di cognizioni o abilità acquisite in un determinato campo.

Eticità: è, come dice Hegel, quell’insieme di valori in cui, nelle istituzioni come famiglia, società civile o Stato, l’astratta libertà individuale acquista un valore reale oggettivandosi concretamente e realizzandosi in virtù condivise.

Allenamento: è il processo compiuto al fine di migliorare le proprie prestazioni. Il fine è quello di intervenire in modo organizzato su se stessi, così da poter esprimere le migliori prestazioni nell’ambito di una competizione.

Extra: è quell’atteggiamento che guida coloro che danno sempre di più in ogni situazione senza risparmiarsi.

Educazione: è il metodico conferimento o apprendimento di principi intellettuali e morali, validi a determinati fini, in accordo con le esigenze dell’individuo e della società. Nel web marketing dovrebbe essere il criterio che guida a comportarsi civilmente e cortesemente nei rapporti col prossimo.

E voi quale definizioni dareste a questi 10 non talenti?


 

About the author

Brand strategist, docente universitario e CEO laurea Magistrale in Web Marketing & digital communication dell'università IUSVE | Da sempre presente nel mondo social ho coltivato la passione per la comunicazione lavorando in radio come speaker, in televisione come autore, scrivendo romanzi per ragazzi, insegnando all’università, come brand strategist per aziende e agenzie, tenendo numerose conferenze sul mondo della comunicazione, dell’advertising e del web.
1 Response

Lascia un commento

Seguimi sui social

Appuntamenti

Brand positioning: le Leggi di Diamante per diventare leader del tuo mercato

La crisi non esiste 2018 - Sheraton Hotel Milano
07/10/2018

Master in Brand positioning per consulenti finanziari

Ramada Plaza Hotel - Milano (MI)
06/10/2018

Le leggi della comunicazione odierna applicate alle Sale della comunità

La comunicazione di una Sala della Comunità - ACEC triveneta - Abano Terme (PD)
22/09/2018

Le ultime pubblicazioni

Advertising

Il mondo pubblicitario coinvolto nelle fake news nel progetto dell’UE
17 giugno 2018By
Quando l’amore è magia: ecco il nuovo spot di Cornetto
2 maggio 2018By

Branding

Leo Burnett individua cinque trend chiave per la creatività
18 giugno 2018By
La Generazione Z interagisce meno con i brand nei social network
21 maggio 2018By

Digital

Abbiamo bisogno delle arti liberali ora più che mai: anche nel marketing e nella pubblicità
22 maggio 2018By
Le classifiche del mondo digital che non danno informazioni
4 maggio 2018By

Marketing

Quanto pericolosi sono i marketer che adottano il bias di conferma?
19 giugno 2018By
I neuroni specchio hanno modellato la civiltà: ora il marketing e la pubblicità
18 maggio 2018By

Social

Nei social network 1 utente su 3 non distingue la pubblicità dai contenuti
17 maggio 2018By
I social sono il canale pubblicitario più rilevante per i più giovani secondo il report di Adobe Digital Insights
20 aprile 2018By