Web marketing & digital strategist: siamo già alla prima ristampa

Dopo solo 8 mesi il libro Web marketing & digital strategist. La Bibbia delle nuove professioni web è già alla prima ristampa.
La sfida era scrivere il primo manuale italiano che delineasse le competenze e le professionalità richieste a queste nuove figure: scritto da docenti universitari che sono anche professionisti del mondo web. Un libro collettivo che potesse affrontare l’argomento con diverse competenze e provenienze accademiche e professionali diverse. E ci siamo riusciti.
I complimenti sono stati numerosi e hanno sottolineato l’aspetto culturale messo in campo da me e dai miei colleghi che hanno scritto con me questo libro.
Qui sotto trovate alcuni estratti dei contributi tratti dal libro.

Dal book...

  • Il mercato lavorativo contemporaneo è alla ricerca di figure in grado di gestire un progetto dalle prime fasi sino alla sua conclusione, ma tali professionisti, per potersi inserire al meglio, devono acquisire una consapevolezza e un rigore formale in grado di renderli competitivi.

    Paolo Schianchi
    Architetto, docente universitario e teorico di visual marketing e visual literacy
  • Nello sviluppo di un piano di web marketing, di social media marketing, di digital PR, di unconventional marketing (viral o guerilla marketing), di ecommerce, di green marketing, il web marketing manager non deve solo esprimere e utilizzare le proprie abilità tecniche e creative, ma ideare progetti che si basano su un impianto strategico ben pensato per essere davvero efficace e creare valore.

    Maria Pia Favaretto
    Pubblicitaria, imprenditrice, globetrotter e docente universitaria
  • Obiettivo principale per un web marketing manager non è quello di pianificare strategie on-line misurate solo su strumenti che consentono di mirare agli obiettivi sulla base di risultati quantitativi, ma saper individuare e offrire ai propri clienti gli strumenti concettuali, metodologici e tecnici per un’analisi qualitativa delle dinamiche sociali complesse di un mondo che sta al di qua e al di là dello schermo.

    Ugo Guidolin
    Digital creative & concept designer, docente universitario
  • Il marketing planning educa il web marketing manager & digital strategist ad un uso consapevole degli strumenti e delle tecniche a sua disposizione, dove il dato di consapevolezza è a priori in funzione di specifiche analisi e strategie condotte, non solo a posteriori in ragione degli analytics raccolti.

    Francesco Sordi
    Consulente, formatore e docente universitario
  • Per molti brand l’unconventional è poco più che una simpatica appendice, una concessione dovuta alla modernità, se non alla moda, una digressione sovversiva dalla comunicazione strutturata. Ma si dà anche il caso che la forza di un intervento non convenzionale magistralmente riuscito, vada a costituire l’elemento portante non solo della comunicazione, ma della reputazione e del business di un’azienda.

    Vittorio Montieri
    Giornalista pubblicista, pubblicitario e docente universitario
  • La prima e più importante abilità da acquisire come social media manager è di saper riconoscere, capire, integrare, e gestire ogni cambiamento.
    In una prospettiva social media & digital communication, il dialogo con le altre discipline si deve basare in primis sulla condivisione e il rispetto di metodologie e processi di progettazione e pianificazione solidi.

    Giovanni Vannini
    Educatore ai nuovi media, consulente marketing, startup advisor e docente universitario
  • Gli strumenti teorici e metodologici che l’antropologia e la sociologia forniscono, permettono al web marketing manager di avere conoscenza approfondita del ruolo dell’essere umano all’interno di un panorama sempre più complesso. A questo si aggiungono gli strumenti etico-culturali indispensabili per muoversi consapevolmente e agilmente all’interno di un ambiente governato dalla cultura digitale.

    Cosimo Marco Scarcelli
    Ricercatore e docente universitario
  • Il web marketing manager non deve solo esprimere e utilizzare le proprie abilità tecniche e creative, ma anche la sua stessa identità: i valori e i principi morali che riconosce come “giusti” e universalizzabili e la capacità di conformare a essi le proprie previsioni e preferenze in ambito comunicativo.

    Mariagrazia Villa
    Giornalista e docente universitaria
  • Risulta così necessario un continuo dialogo interdisciplinare interposto tra un approccio teorico da specialist e strategist che fornisca un overview dell’evoluzione storica del mezzo digitale e un approccio più pratico e sperimentale.

    Valerio Mariani
    Digital analyst, web content manager e digital journalist
  • Al web marketing manager & digital strategist viene sempre più richiesta capacità di utilizzo in modo flessibile, di molteplici strumenti e metodi, un set di competenze professionali, culturali, sociali e personali che ne qualifichi l’attività. In questo senso la conoscenza e lo studio della psicopedagogia degli stili di vita assicura un contributo fondamentale alla sua formazione.

    Franco Civelli
    Sociologo, psicologo e docente universitario
  • Le tre tappe di lavoro in cui si può idealmente suddividere l’ambito del marketing avanzato sono: analisi e proposta strategica, analisi e risposta operativa, contributi degli altri approcci di marketing. Tale lavoro rafforza l’attitudine al team working, mirando ad un continuo allenamento teso alla generazione di soluzioni (problem solving) in riferimento a problemi complessi applicati al marketing management.

    Umberto Rosin
    Ricercatore e docente universitario
  • Il web marketing manager può costituire una risposta strategica per la maggior parte delle organizzazioni che vogliono creare valore nel mondo globalizzato odierno, sia che si tratti di aziende che cercano di accelerare il processo di internazionalizzazione che di istituzioni che intendono rendere efficienti e potenziare i propri canali di comunicazione.

    Walter Macorig
    Consulente di direzione aziendale e docente universitario
  • Il web marketing manager deve porsi la domanda chiave: “Come suona il tuo brand?”
    La risposta consisterà nella messa a punto del progetto di corporate sound e nella realizzazione di esiti di elevato livello di complessità e di qualità inserendosi in un ambiente comunicativo che è ancora una nicchia ma che sicuramente sarà un must nel prossimo futuro.

    Stefano Luca
    Architetto , sound designer e docente universitario
  • Ciò che fa la differenza tra un professionista ed un altro è la capacità di utilizzare il linguaggio in base alla destinazione d’uso. I copywriter del futuro dovranno essere sempre più art director, sempre più business writer, ma soprattutto sempre più chiari, efficaci e coinvolgenti.

    Anna Zuccaro
    Copywriter e docente universitaria
  • Non basta avere una mera conoscenza tecnica dei vari tool e piattaforme a disposizione, ma è importante anche imparare le teorie e i linguaggi propri della pubblicità digitale, le dinamiche che stanno alla base dell’interazione in rete, i meccanismi di causa-effetto che aiutano a raggiungere determinati obiettivi, il tutto con uno sguardo analitico e una buona dose di elasticità per cogliere le opportunità che si presentano a seconda della situazione, ambito o realtà aziendale specifica.

    Lisa Pillon
    Consulente web advertising e comunicazione digitale, SEM specialist e AdWords specialist
  • Il web marketing manager, partendo dall’analisi dell’attuale situazione economica e dai mezzi di comunicazione presenti, deve saper affrontare le questioni inerenti ai diritti riservati ai consumatori on-line, all’utilizzo e alla creazione di nuovi contratti atipici volti a disciplinare materie (apparentemente) così lontane dai pensieri dei padri del Codice Civile del 1942.

    Carolina Brunazzetto
    Avvocato e docente universitario
  • Il web marketing manager & digital strategist è chiamato a acquisire i diversi linguaggi e approcci socio-semiotici di riferimento e fondere due grandi filoni, quello culturale e quello del saper fare. Interpretare la novità, comprendere i modelli mentali di riferimento e analizzare le aspettative di un dato fenomeno al fine di padroneggiare la complessità del mondo digitale.

    Nicolò Cappelletti
    Corporate Relations & Partnership IUSVE e docente universitario
  • La semiotica digitale, più che formare, tende a far nascere nel futuro professionista dei nuovi livelli di consapevolezza.

    Michele Porceddu
    Imprenditore e docente di marketing non convenzionale
  • La constante necessità di informazione di cui si alimenta il marketing attuale richiede conoscenze adeguate per il web marketing manager tanto all’identificazione delle criticità, quanto nella raccolta e nell’analisi dei dati necessari a dirimerle con successo. Obiettivo primario è saper acquisire gli strumenti necessari per prendere decisioni strategiche o tattiche coadiuvando i ruoli tipici associati al marketing e alla comunicazione.

    Lorenzo Brusattin
    Docente universitario
  • Il web marketing manager & digital strategist deve avere competenze di management per comprendere un budget, leggere un bilancio, nonché conoscere le relazioni dell’impresa con gli stakeholder di rilievo e le principali criticità legate alle diverse funzioni aziendali per non basare il proprio lavoro esclusivamente sull’intuito, la geniale trovata o l’idea altamente innovativa.

    Pietro Lanzini
    Research Fellow e docente universitario

Editore: Dario Flaccovio Editore
Collana: WebBook
Pagine: 320
Costo scontato: 24,65 euro

About the author

Brand strategist, esperto neuromarketing e neurobranding, docente universitario e CEO laurea Magistrale in Web Marketing & digital communication dell'università IUSVE | Da sempre presente nel mondo social ho coltivato la passione per la comunicazione lavorando in radio come speaker, scrivendo romanzi per ragazzi, insegnando all’università, come brand strategist per aziende e agenzie, tenendo numerose conferenze sul mondo della comunicazione, dell’advertising e del web.

Lascia un commento

Seguimi sui social

Appuntamenti

Graduation day Ninja 2019

Aula Magna IUSVE - Campus di Verona (VR)
16/03/2019

Il metodo Condivide et Impera per creare contenuti

Hotel Cosmo Palace - Milano (MI)
02/03/2019

SEO & LOVE 2019: innovazione digitale e visione strategica

Palazzo della Gran Guardia - Verona (VR)
02/03/2019

Le ultime pubblicazioni

Advertising

Neuromarketing: perché gli archetipi sono importanti nel processo di vendita
10 Dicembre 2018By
Quando l’advertising fa sognare ma è anche sociale: Go beyond plastic di North Sails
21 Luglio 2018By

Branding

Il neuromarketing e la teoria degli insiemi percettivi
15 Marzo 2019By
La Generazione Z interagisce meno con i brand nei social network
18 Febbraio 2019By

Digital

Abbiamo bisogno delle arti liberali ora più che mai: anche nel marketing e nella pubblicità
23 Febbraio 2019By
Le classifiche del mondo digital che non danno informazioni
1 Febbraio 2019By

Marketing

Il neuromarketing per creare il content vincente: il marketing brain to brain
18 Marzo 2019By
Come diventare un Web Marketing Manager & Digital Strategist?
3 Febbraio 2019By

Social

Predicting Personality: i Like nei social media rivelano più di quello che pensi
18 Gennaio 2019By
Social media marketing: quantità e qualità dell’advertising ma soprattutto analisi del ritorno d’investimento
9 Gennaio 2019By