Il sales funnel: che cos’è, definizione ed esempi

Il sales funnel: che cos’è, definizione ed esempi. Abbiamo visto che il professionista del mondo web, già con l’inbound marketing e la lead generation riesce a ottenere un contatto con il pubblico, con i futuri propri clienti.

Perché nell’inbound marketing è il cliente che va verso l’azienda e invece nella lead generation è il contatto che viene utilizzato dal professionista ed è un contatto che è favorevole al brand quindi è propenso all’acquisto di un determinato prodotto. Ma questo non basta, infatti è necessario anche quello che viene chiamato il sales funnel, cioè l’imbuto di vendita.

Potremmo definirlo come il percorso che il cliente compie nel processo di vendita e questo strumento permette di evidenziare, nei confronti dell’azienda, i passi che i potenziali clienti devono compiere per concludere quello che viene chiamato il processo di acquisto. Questo imbuto di vendita, quindi questo sales funnel, varia da azienda a azienda, ma può essere generalmente diviso in quattro sezioni.

La prima sezione si chiama AWARENESS cioè la fase di consapevolezza: è il momento in cui il cliente si rende conto che esiste questo determinato prodotto ed è la fase in cui i contatti presentano una determinata esigenza d’acquisto. Si rivolgono alle aziende avendo un determinato obiettivo d’acquisto di un determinato prodotto.

La seconda fase è quella chiamata INTEREST, in questa fase i potenziali clienti iniziano a diminuire perché sono quelli non solo propensi all’acquisto, ma sono quelli realmente interessati al prodotto da acquistare.

La terza fase viene chiamata DECISION, è quella fase che è cruciale per l’azienda in quanto il contatto compie una decisione, cioè prende un’iniziativa e ovviamente arriva a una decisione di un possibile acquisto.

Ultima fase è quella che viene chiamata ACTION ed è la parte più stretta dell’imbuto, cioè la parte in cui effettivamente il cliente procede all’acquisto del prodotto.

Quindi quattro fasi, AWARENESS, INTEREST, DECISION e ACTION; ogni fase attraverso cui il contatto passa da un punto all’altro deve essere monitorata, deve essere controllata, perché deve essere analizzata in modo da comprendere l’engagement, come sta funzionando. E quindi la consapevolezza che l’operatore professionista dell’ambito digital ha del futuro pubblico di riferimento.

Ovviamente il web marketing manager, o social media specialist, dovrà quindi essere un esperto di comunicazione per capire quali elementi funzionano nella propria comunicazione; ma anche un esperto di marketing per valutare il processo d’acquisto e allo stesso tempo un buon conoscitore dell’ambito web per formulare una strategia digital che sia efficace.

  • È meglio una lista ridotta che desidera esattamente ciò che tu vendi, piuttosto che una lista corposa che non ha interesse.

    Ramsay Leimenstoll
    Associate Financial Planner - Bell Investment Advisors
Ascolta interamente questo nuovo episodio su

SPOTIFY

Oppure ascolta questa puntata su

APPLE MUSIC | ITUNES PODCAST

Oppure ascolta questa puntata su

SPREAKER

TAG CLOUD

#advertising #book #branding #brandpositioning #comunicazione #digital #digitalcommunication #ecommerce #educazione #facebook #informatica #instagram #internet #libri #marketing #mutazioni #neuromarketing #neurobranding #neuroscienze #newmedia #nuovetecnologie #psicologia #pubblicità #reti #salesfunnel #semiotica #semioticadigitale #socialmedia #socialmediamarketing #socialnetwork #tecnologia #web #webmarketing #webmarketingmanager

cerca qui sotto altri argomenti che ti possono interessare in

ALTRE PUNTATE

Il framing: che cos’è, definizione ed esempi

Il framing: che cos'è, definizione ed esempi. Tutti abbiamo sicuramente conosciuto delle persone che avevano la dote della persuasione, cioè la capacità di influenzare le nostre scelte perché riuscivano a convincerci di qualche cosa.
Continua a leggere

La brand awareness: che cos’è, definizione ed esempi

La brand awareness: cos'è, definizione ed esempi. Il social media manager, o le agenzie di comunicazione, hanno come obiettivo quello di sviluppare un alto grado di consapevolezza, nel pubblico di riferimento, dell’esistenza di un brand...
Continua a leggere

La Storia del web e della digital communication

Da più di dieci anni la lista delle nuove parole inserite nei dizionari della lingua italiana, contiene un numero crescente di parole derivanti da nuove tecnologie; tra questi la notizia dell’inserimento della parola “selfie” nel...
Continua a leggere

Copywriter digital: che cos’è, definizione ed esempi

Che cos'è il copywriter digitale? La stessa natura del copywriting impone una vocazione insita all’interdisciplinarietà perché oltre a saper ben scrivere bisogna attingere alla propria creatività per raggiungere il pubblico di riferimento.
Continua a leggere

Il business personal branding: che cos’è, definizione ed esempi

Oggi si sta delineando un nuovo tipo di personal branding, chiamato business personal branding, in quanto ha l’obiettivo di valorizzare le caratteristiche professionalizzanti del soggetto, e quindi non solo le caratteristiche identitarie.
Continua a leggere

La Brand Identity: che cos’è, definizione ed esempi

Che cosa prevede l’elaborazione della brand identity per una azienda: che cos’è, definizione ed esempi.
Continua a leggere
About the author

Brand strategist, esperto neuromarketing e neurobranding e founder laurea Magistrale in Web Marketing & digital communication dell'università IUSVE | Da sempre presente nel mondo social ho coltivato la passione per la comunicazione lavorando in radio come speaker, scrivendo romanzi per ragazzi, insegnando all’università, come brand strategist per aziende e agenzie, tenendo numerose conferenze sul mondo della comunicazione, dell’advertising e del web.

Lascia un commento

Seguimi sui social

Newsletter

NEUROMARKETING

Suoni binaurali: cosa sono e come funzionano nel nostro cervello
13 Aprile 2022By
Conosci te stesso: quando cervello e emozioni viaggiano all’unisono
8 Aprile 2022By

NEUROBRANDING

Il divertimento è il plus per un marketer vincente
14 Aprile 2022By
Il buzz marketing: le relazioni al centro del marketing conversazionale
11 Aprile 2022By

BRAND POSITIONING

L’eccitazione della scoperta: l’elemento fondamentale per i consumatori
12 Aprile 2022By
La semiotica digitale: una disciplina innovativa per il comunicatore odierno
9 Aprile 2022By

DIGITAL & SOCIAL

Il grande impatto dei micro e nano influencer nelle campagne di marketing
30 Aprile 2020By
Il Celebrity Marketing ai tempi del Coronavirus
16 Aprile 2020By

PODCAST

Il mirroring: che cos’è, definizione ed esempi
3 Marzo 2020By
Il framing: che cos’è, definizione ed esempi
2 Marzo 2020By

NEWS

Al Marketers Festival 2019: tra posizionamento e neurobranding
7 Novembre 2019By
ECOMM 2019 e Predicting Personality: i Like rivelano più di quello che pensi
4 Novembre 2019By