iPhone X: il nuovo spot dal sapore western

Il nuovo claim è «Unlock with a look». È tutto giocato sul potere che può avere uno sguardo, il nuovo commercial di Apple per iPhone X. E lo spot è già culto!

Apple sta sfornando in questi mesi dei commercial interessanti e molto creativi. Non tanto sulle idee, ma sulle realizzazioni tecniche degli spot che stupiscono il pubblico e l’effetto wow sembra essere tornato un elemento distintivo dell’azienda di Cupertino.
Vedi qui che parlo dello spot per HomePod.


L’idea per questo nuovo spot per iPhone X in cui viene enfatizzata la sua funzione FaceID, che permette di sbloccare lo smarthphone grazie al proprio viso, non è così originale. «Siccome lo sguardo sblocco l’iPhone, allora vediamo cosa possiamo sbloccare con lo sguardo» non ha bisogno di un gran creativo. Ma è di sicuro impatto emozionale la struttura tecnica, di ripresa e di fotografia che viene realizzata, che è d’eccellenza.

Apple fa appello al talento del regista Dougal Wilson, famoso per i suoi spot di Natale di John Lewis, per i commercial di Orange, Stella Artois, Olympus, Becks, e Coca-Cola.
La sua mano si vede. È inconfondibile. Quindi la scelta è stata ottima.

Lo spot si apre con una studentessa di una scuola superiore che sblocca innocentemente il suo iPhone X semplicemente guardandolo. Ma non finisce qui: tutto ciò che guarda si sblocca. Inizia con un corridoio pieno di armadietti, poi passa agli armadi e ai banchi. Si diverte con ogni parte della scuola compresa la sala di educazione artistica (pensa a dipingere facendo esplodere tutti i colori), in palestra (dove centinaia di palle gonfiabili rotolano fuori da una porta aperta) e il laboratorio di scienze (il mio preferito, con le rane che saltano fuori dai barattoli e persino uno scheletro che si rianima). Nella scena finale, corre fuori, causando caos anche nel parcheggio e persino sbloccando la catena di metallo attorno al collo di un punk.


Lo spot è divertente e fa in modo che il messaggio del prodotto raggiunga il pubblico con un sorriso e con ironia.

La canzone inedita del musicista britannico Pete Cannon dal titolo Bang bang ricorda proprio il mondo del western. Le sfide tra duellanti in questo caso non avvengono con delle armi, ma con un semplice sguardo.

Lo spot nasce probabilmente dai risultati di fatturato dell’ultimo semestre 2017 di Apple. L’azienda ha battuto le previsioni di bilancio, ma nell’ultimo trimestre ha anche riportato una frenata delle vendite di iPhone, il suo prodotto di punta e motore di utili e fatturato.

Le vendite di iPhone sono tuttavia state di 77,3 milioni di unità, meno degli 80 milioni pronosticati. Nello stesso periodo dell’anno precedente le vendite erano a loro volta state superiori, pari a 78 milioni di smartphone. In autunno l’azienda aveva lanciato il modello iPhone X per l’anniversario decennale a partire con un prezzo esorbitante, il più alto di sempre per un iPhone. Ma le dimensioni dello schermo (in particolare in Cina) e, per l’appunto, il prezzo sarebbero stati i principali freni al pieno successo del nuovo top di gamma di Cupertino.

Vedremo se questo nuovo commercial donerà di nuovo slancio ad Apple e alla vendita dell’iPhone X.

Se vuoi conoscere i lavori di Dougal Wilson puoi visitare il sito ufficiale della sua casa di produzione: blinkprods.com

About the author

Brand strategist, docente universitario e CEO laurea Magistrale in Web Marketing & digital communication dell'università IUSVE | Da sempre presente nel mondo social ho coltivato la passione per la comunicazione lavorando in radio come speaker, scrivendo romanzi per ragazzi, insegnando all’università, come brand strategist per aziende e agenzie, tenendo numerose conferenze sul mondo della comunicazione, dell’advertising e del web.
2 Responses

Lascia un commento

Seguimi sui social

Appuntamenti

StartupItalia: open summit 2018

Palazzo del Ghiaccio - Milano (MI)
17/12/2018

Cinema, televisione e altri media: i nuovi linguaggi dell’immagine

Biblioteca Civica di Verona (VR)
05/12/2018

TEDxTrento 2018: hic sunt leones

Teatro Sociale - trento (TN)
01/12/2018

Le ultime pubblicazioni

Advertising

Neuromarketing: perché gli archetipi sono importanti nel processo di vendita
10 Dicembre 2018By
Quando l’advertising fa sognare ma è anche sociale: Go beyond plastic di North Sails
21 Luglio 2018By

Branding

Una perfetta strategia marketing presuppone un ottimo brand positioning
7 Gennaio 2019By
Il corporate storytelling per il brand positioning: il lato narrativo dei brand
5 Gennaio 2019By

Digital

Il futuro della pubblicità è in mano ai giovani talenti contro agli Ad blocker
17 Gennaio 2019By
L’evoluzione dalle pubbliche relazioni alle digital PR
13 Gennaio 2019By

Marketing

Monetizzare il gratis on line? Ti spiego come è possibile
19 Gennaio 2019By
Neuromarketing: le 7 emozioni che ci permettono di scegliere un prodotto
14 Gennaio 2019By

Social

Predicting Personality: i Like nei social media rivelano più di quello che pensi
18 Gennaio 2019By
Social media marketing: quantità e qualità dell’advertising ma soprattutto analisi del ritorno d’investimento
9 Gennaio 2019By