Idros e lo scrigno delle carte

PRESENTAZIONE
Può esistere un’isola sommersa nel profondo degli abissi dove vive un popolo dalla carnagione verde e che respira attraverso i capelli?

Certo!
Nemmeno io avrei potuto immaginare quello che mi capitò a Key West nell’estate dei miei dodici anni.
Mio padre, prima della partenza per le solite vacanze, mi regalò uno Scrigno che conteneva cinquantaquattro carte che nascondevano un mistero.
Quello Scrigno magico mi avrebbe condotto nell’isola sommersa di Utopia dove vivono strani esseri marini, molto simili agli uomini, chiamati Idros.
L’incontro con Sir T.M., il Gran Cancelliere di quel luogo segreto, mi avrebbe rivelato il mio incarico: liberare Utopia.
Ma perché proprio io?
Perché io sono il Prescelto.
Raphael Madoc

È l’avventura di questo ragazzo di dodici anni di nome Raphael Madoc che vogliamo narrarvi. L’estate che affronterà lo cambierà per tutta la vita perché lui è il Prescelto. Tutto parte da un semplice regalo che suo padre gli consegna prima della partenza per le vacanze: lo Scrigno della Verità.
È un gioco che tutti i ragazzi vorrebbero avere ma che per il nostro eroe si trasformerà in una indimenticabile avventura nel profondo degli abissi. Sarà infatti trascinato sott’acqua e incontrerà il popolo degli Idros: esseri semi-umani tutti verdi che nel passato erano uomini e che per loro scelta si sono trasferiti in fondo al mare.
Ma chi sono in realtà gli Idros? Perché si sono staccati dalla Terra per andare a vivere in fondo agli abissi in un’isola che si chiama Utopia? E come mai Raphael è il Prescelto?
A queste e ad altre mille domande troverete risposta nel sussidio che abbiamo preparato per voi e che state sfogliando.
Quest’anno abbiamo scelto di ispirarci al mito di Atlantide, la leggendaria isola menzionata per la prima volta da Platone nei Dialoghi Timeo e Crizia, che tutti almeno una volta nella vita abbiamo sperato esistesse, perché ci affascinava l’idea che potesse essere reale un mondo che nessuno conosce dove si può vivere felicemente. Leggendo anche l’Utopia di Tommaso Moro siamo stati travolti dalla sua lungimiranza e dalla sua capacità di sognare un mondo migliore dove vivere. Da queste due grandi ispirazioni è nato “Idros e lo scrigno delle carte”.

LA STORIA DI RAPHAEL MADOC
Anche quell’estate arrivò impetuosa a Key West. E come ogni anno arrivarono anche i Madoc, verso la fine di giugno, come tradizione di famiglia.
Raphael era contento di lasciare nel Massachusetts i colori finti di Struggle Bulls che servivano solo a variare le gradazioni di grigio che il lungo inverno riservava loro. Era meno contento di lasciare suo papà e i suoi amici, ma ben presto avrebbe depositato questa sua nostalgia dentro ad una delle grosse valigie che li accompagnavano.
L’arrivo a Key West portava con sé i colori veri: il verde brillante dei prati, l’azzurro e il cobalto del cielo, il blu marino dell’oceano, l’avorio della sabbia, il rosso fuoco del sole al tramonto.
La prima mattina aveva dei suoi rituali prestabiliti da sempre. Raphael fu impomatato per bene dalla mamma per evitare che anche la sua pelle alla sera fosse dello stesso colore del sole al tramonto. Gli fu raccomandato di portarsi tutti i giochi che gli sarebbero serviti perché non si sarebbe fatto ritorno a casa prima delle tredici. Non dimenticò lo Scrigno delle Carte, il regalo che il suo papà gli aveva fatto trovare davanti alla porta della cameretta.
Tutto era pronto. Stava per iniziare il rituale estivo della famiglia Madoc.
L’ombrellone, la sabbia e il mare erano sempre gli stessi. Quando Raphael arrivò in spiaggia inspirò una boccata d’aria a pieni polmoni. Sapeva di sale, sapeva di buono e di pulito.»
Ma quell’estate non sarebbe stata come tutte quelle precedenti! Lo Scrigno che possiede Raphael è, in realtà, un oggetto misterioso che lo condurrà nel profondo degli abissi a conoscere l’isola di Utopia.
Questo lembo di terra si staccò dal mondo umano molti secoli fa per diventare “l’ottimo luogo”. Lì vivono gli Idros che sono molto simili agli uomini, anche se sono verdi di carnagione e non hanno il naso perché respirano attraverso i capelli ricci che sono rivolti verso l’alto.
Magicamente Raphael viene trascinato sott’acqua e, cosa che ha dell’inverosimile, riesce a parlare e respirare lo stesso. Il primo incontro importante è quello con Sir T.M. È un Idros che ricopre la carica di Gran Cancelliere di quell’isola, il quale lo accoglie rivelandogli subito che lo stavano aspettando perché lui è il Prescelto. Da subito diventano amici e scatta quell’intesa necessaria per compiere la missione segreta che è stata affidata al ragazzo.
Non tutti però sono contenti della sua venuta. Come ad esempio, il Principe Brendon e la Principessa Fallon Poleyn che non hanno capito il perché del suo arrivo. Invece Raya e Farris, altri due piccoli Idros, sono felici di poter conoscere finalmente un umano e vivere con lui un’avventura mozzafiato che ha dell’incredibile.

Come mai Raphael è il Prescelto? Qual è il suo compito in quell’isola così strana? E soprattutto, quali misteri nasconde lo Scrigno delle carte di cui è in possesso?
Questi enigmi e molti altri intrighi vi aspettano in questo racconto pieno di colpi di scena e di imprevedibili equivoci che vi condurranno a scoprire cosa è in realtà l’isola di Utopia.

Genere: narrativa per ragazzi
Data di Pubblicazione: 20 gennaio 2009
ISBN:
8864090002
Pagine: 302
Costo: 12,00 euro
Formato: Brossura