Quando il posizionamento di prodotto è ben strutturato: la Ghali mania

Il brand positioning vale anche per un cantante e il management di Ghali ha compiuto un ottimo lavoro. Ecco come ha fatto il ragazzo milanese di origine tunisine a raggiungere il successo a soli 24 anni battendo tutti i record.

Si chiama Ghali, nome d’arte di Ghali Amdouni, il ragazzo nato a Milano il 21 maggio 1993 da genitori di origini tunisine di cui tutti parlano.
Fin da bambino si è dedicato al rap, anzi alla trap, un tipo particolare di rap.

Ma come mai tutti ne parlano?
Perché è riuscito a battere tutti i record per un cantante italiano nel mondo della musica. Proviamo ad analizzare i motivi di questo successo.

Nato a Milano da genitori tunisini, ha sempre vissuto nel capoluogo lombardo, trascorrendo buona parte della sua infanzia a Baggio, quartiere della periferia milanese. È il tipico esempio di giovane i cui genitori sono arrivati in Italia con le loro tradizioni ma che, nato nel nostro Paese, riesce a shakerare le due culture sentendosi allo stesso tempo italiano e tunisino.

Come tutti i giovani è amante della musica e inizia la collaborazione con l’etichetta del rapper Gué Pequeno, accompagnando anche Fedez in un tour italiano nel 2011. Nel 2012 publica l’EP che porta il nome del gruppo di cui fa parte, Troupe d’Elite, cui segue nel 2013 Leader Mixtape, in collaborazione con altri autori come Sfera Ebbasta e Maruego.


Tornato indipendente, con il suo gruppo pubblica nel 2014 l’album Il mio giorno preferito, rilasciato in download gratuito sul portale Honiro. Da quel momento prende il nome d’arte definitivo di Ghali e fino al 2016 pubblica sul suo canale YouTube una serie di singoli con videoclip che ottengono un notevole successo con oltre 350 milioni di visualizzazioni e più di 1,3 milioni di iscritti.
È un successo non improvvisato, ma costruito passo dopo passo scegliendo un immaginario unico nei suoi video e soprattutto nel sound delle canzoni e nelle parole.

La scelta del genere musicale è vincente in quanto la Trap è un genere musicale nato nel Sud degli Stati Uniti e sviluppatosi tra gli anni ’90 e 2000, diventando uno dei sound più popolari a livello internazionale, influenzando anche la musica pop ed elettronica. In Italia i precursori sono Gué Pequeno, Sfera Ebbasta, Rkomi, Dark Polo Gang.

Il grande successo arriva nel 2016 con il singolo Ninna nanna che ottiene su Spotify il record di streaming conquistando triplo disco di platino con 150 mila copie vendute. Seguono i singoli Pizza kebab e Happy Days che precedono la pubblicazione del primo album intitolato semplicemente Album. A settembre 2017 esce il singolo Habibi che impazza nelle radio e nelle classifiche.

A metà ottobre 2017 Vodafone introduce un nuovo testimonial che entra nella sua squadra degli ambassador: Ghali.
Ghali firma il brano inedito colonna sonora dello spot ed è anche uno dei protagonisti. Al centro della produzione pubblicitaria figura “Shake Remix” l’offerta under 30 che permette di scegliere in autonomia il mix di Giga, minuti e sms.

Lo spot va in onda in televisione, su emittenti a target giovanili, sulle principali piattaforme social e sul digital rendendo virale il brano e il cantante.
La creatività porta la firma di Team Red, la produzione è di Filmmaster con la regia del francese Maxime Bruneel.


La struttura dello spot è in linea con le Leggi di Diamante che permettono un perfetto brand positioning: regola del 3, plot hole, codici all’unisono, effetto ritardo, in return keepsake.
Infatti il volto viene diviso in tre parti, che cambiano i tratti dei protagonisti in continuazione. La visual identity rimanda ai concetti di contaminazione, integrazione e cambiamento che Ghali canta nelle proprie canzoni con una pertinenza tra i due brand, Ghali e Vodafone, che è geniale.

In questo modo entrambi ne guadagnano a livello di brand positioning perché Ghali diventa mainstream grazie a Vodafone e Vodafone promuove le proprie offerte nel suo target d’eccellenza.

La strategia di comunicazione è vincente perché vengono richiamate anche musicalmente le esperienze di vita reale e di crescita dei giovani. Un’operazione di marketing di Vodafone che volutamente parla la lingua dei giovani. Non a caso, per la prima volta in tv, Vodafone ha scelto per lo spot un “formato Instagram”, con taglio quadrato, proprio per puntare ancor di più alla condivisione e all’engagement sui social.

Ma la campagna di advertising era correlata da un piano di coinvolgimento di oltre 20 influencer, tra youtuber, instagrammer e web star, che sono diventati protagonisti del format pubblicitario “Shake Remix” sui propri canali social reinterpretando lo spot, ognuno con il proprio stile.

Quindi quando il 26 gennaio 2018 finalmente Ghali pubblica il brano che è la colonna sonora dello spot Vodafone, il successo è assicurato.

La canzone si intitola Cara Italia. Il brano è uscito in anteprima su Spotify e, in poche ore, ha totalizzato quasi 3 milioni di ascolti in streaming, mentre su Itunes raggiunge da subito il primo posto in classifica.

  • Cara Italia, ti dedico questa canzone
    che ho ideato tornando dal mio primo viaggio in America.
    Ho scritto ‘sei la mia dolce metà’ perché è davvero così.
    Tu mi hai visto nascere,
    mi hai cresciuto
    e ora che in ogni tuo angolo gridano il mio nome
    come posso voltarti le spalle?
    Non hai nulla da invidiare a questi grandi paesi che vediamo nei film.
    Spero però che tu non ti offenda per aver risaltato i tuoi difetti,
    sappiamo tutti che sei bellissima
    ma questo serve a migliorarsi.

    Ghali
    dal profilo Instagram

Il 27 gennaio 2018 viene pubblicato il video su YouTube. È il pezzo con il debutto di maggiore successo di sempre su YouTube per il video di un artista italiano. La canzone con più views (più di 9 milioni), più like (400 mila) e più commenti (30 mila) di sempre.

Il video di Ghali è stato diretto da Iacopo Carapelli, prodotto da Filmmaster e inizia simbolicamente con un bambino che sale una rampa di scale portando un foglio con sopra scritto «TVB: Ti voglio bene». È l’idea della canzone di Ghali: manifestare il suo amore per la nostra Patria.

Il video è andato in onda, in esclusiva, sui canali free di Discovery Italia a reti unificate ed è stato visto da 1.200.000 telespettatori con il 4,8% di share.

Il brano Cara Italia sarà anche la sigla di Love Dilemma, la nuova serie televisiva scritta dagli adolescenti in onda da lunedì al venerdì alle 13:20 su Real Time.


  • Quando il dovere mi chiama
    rispondo e dico: “Son qua”
    Mi dici: “Ascolta tua mamma”
    un, dos, tres: sono già là
    Quando mi dicon: “Vai a casa!”
    rispondo: “Sono già qua”
    Io T.V.B. cara Italia
    sei la mia dolce metà

    Ghali
    Dal brano "Cara Italia"

In queste parole emerge un ragazzo che usa concetti che il mondo degli adulti pensa non essere più importanti da parte dei giovani: senso del dovere, amore di patria, ascolto dei genitori. Mentre invece lo sono eccome.

Risulta quindi evidente che il brand positioning di Ghali è iniziato diversi anni fa e la costruzione di prodotto è risultata vincente perché ha saputo interpretare le istanze giovanili sia dal punto di vista musicale che culturale. Il contenuto è quello che qui fa la differenza: immagine, musica, parole e soprattutto verità. Perché il cantante Ghali è credibile in quello che dice e fa. Avere poi un grande player come Vodafone ti permette di raggiungere la notorietà più velocemente. Anche se, come dimostrato, non lo ritengo essere il solo punto di forza per il traguardo raggiunto.

  • Cara Italia,
    ti chiedo solo tre cose:
    NON PARLARMI più di confini e non ti parlerò più di diffidenza.
    NON SENTIRTI inferiore e io mi sentirò all’altezza.
    NON VEDERMI come un nemico e io ti vedrò come una sorella, un’amica, una mamma.
    Spero che tu possa prendere in considerazione le mie parole.
    Io T.V.B. Cara Italia

    Ghali
    Cantante

Il libro propone un metodo innovativo di brand positioning per la creatività, la strategia e il marketing rileggendo i concetti chiave della semiotica in vista di un’utilità pratica, introducendo l’applicazione di un nuovo modello di business chiamato: le 15 Leggi di Diamante.
Queste strutture archetipiche permettono di raggiungere il pubblico a livello emozionale e non solo razionale, semplificando la comunicazione, in quanto lavorano sull’inconscio della persona, aumentando l’incisività del brand a livello di digital communication.

Editore: Dario Flaccovio Editore
Collana: WebBook
Data di Pubblicazione: 11 gennaio 2018
ISBN:
788857907413
Pagine: 340
Costo: 24,65 euro
Formato: brossura

About the author

Brand strategist, docente universitario e CEO laurea Magistrale in Web Marketing & digital communication dell'università IUSVE | Da sempre presente nel mondo social ho coltivato la passione per la comunicazione lavorando in radio come speaker, in televisione come autore, scrivendo romanzi per ragazzi, insegnando all’università, come brand strategist per aziende e agenzie, tenendo numerose conferenze sul mondo della comunicazione, dell’advertising e del web.
1 Response
  1. Valerio Mariani

    Due considerazioni: Ghali in Cara Italia dice “felice di fare musica per i ragazzini” come fece Fedez all’inizio. E infatti il video su Youtube è il primo, fondamentale, mezzo di propagazione.
    Seconda, in molti testi di Sfera ci sono riferimenti di gratitudine alla madre. Messaggio anomalo e interessante.

Lascia un commento