Il 2018 sarà l’anno del cibo italiano come ambasciatore della cultura e del turismo

Sono passati oramai 3 anni dall’apertura di EXPO e i Ministeri delle politiche agricole alimentari e forestali e dei beni culturali e del turismo comunicano che hanno proclamato il 2018 Anno nazionale del cibo italiano.

Da gennaio 2018 prenderanno il via manifestazioni, iniziative, eventi legati alla cultura e alla tradizione enogastronomica dell’Italia.

L’azione di promozione avverrà in particolar modo nei social network.
L’account Instagram @museitaliani ha già postato e condiviso circa 50 locandine digitali, tra le quali figurano la stele di Karo al Museo Egizio di Torino, la Cena con sponsali di Gherardo delle Notti, la Natura morta con peperoni e uva di Giorgio De Chirico, così come le sculture di Darren Bader al Museo Madre di Napoli e i manifesti pubblicitari conservati al Museo Salce di Treviso.
Non potevano poi mancare l’Ultima Cena di Leonardo, gli affreschi di Pompei, le nature morte della Villa Medicea di Poggio a Caiano e i dipinti della Scuola Napoletana.

L’invito per gli utenti è quello di visitare gli oltre 420 musei, parchi archeologici e luoghi della cultura italiani, fotografando e condividendo tramite social il tema usando l’hashtag #annodelciboitaliano.

L’Anno del Cibo Italiano valorizzerà e promuoverà l’intreccio tra cibo arte e paesaggio, che rappresentano il core business culturale del nostro Paese. La condivisione delle foto diventerà un reportage digitale che attraverso il cibo racconterà per la prima volta la storia dell’evoluzione del gusto, mostrando quanto il patrimonio enogastronomico faccia parte dell’identità italiana.

  • Abbiamo un patrimonio unico al mondo che grazie all’anno del cibo potremo valorizzare ancora di più.
    Non si tratta di sottolineare solo i successi economici di questo settore che nel 2017 tocca il record di export a 40 miliardi di euro, ma di ribadire il legame profondo tra cibo, paesaggio, identità, cultura.

    Maurizio Martina
    Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali

È il ministro stesso a comunicare che verrà dato avvio ad un nuovo progetto dei distretti del cibo.
Questi avranno il compito di coinvolgere i protagonisti del Made in Italy del food, a partire da agricoltori, allevatori, pescatori e cuochi.

  • Dopo il successo del 2016 Anno nazionale dei cammini e del 2017 Anno nazionale dei borghi, il 2018 sarà l’Anno del cibo italiano.
    Un’occasione importante per valorizzare e mettere a sistema le tante e straordinarie eccellenze e fare un grande investimento per l’immagine del nostro Paese nel mondo.

    Dario Franceschini
    Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo

Grazie alla collaborazione dei due ministri l’Italia potrà promuoversi anche all’estero in maniera integrata e coordinata valorizzando l’intreccio tra cibo, arte e paesaggio che è sicuramente uno degli elementi distintivi dell’identità italiana.

Speriamo che questa strategia di comunicazione possa giovare al settore food che è realmente un fiore all’occhiello dell’italianità. Vedremo nei prossimi mesi le manifestazioni e le attività culturali che impatti avranno sul pubblico e soprattutto verso i player stranieri del turismo.

Tutte le info e gli aggiornamenti si possono trovare qui: www.beniculturali.it

About the author

Brand strategist, esperto neuromarketing e neurobranding, docente universitario e CEO laurea Magistrale in Web Marketing & digital communication dell'università IUSVE | Da sempre presente nel mondo social ho coltivato la passione per la comunicazione lavorando in radio come speaker, scrivendo romanzi per ragazzi, insegnando all’università, come brand strategist per aziende e agenzie, tenendo numerose conferenze sul mondo della comunicazione, dell’advertising e del web.

Lascia un commento

Seguimi sui social

Appuntamenti

Graduation day Ninja 2019

Aula Magna IUSVE - Campus di Verona (VR)
16/03/2019

Il metodo Condivide et Impera per creare contenuti

Hotel Cosmo Palace - Milano (MI)
02/03/2019

SEO & LOVE 2019: innovazione digitale e visione strategica

Palazzo della Gran Guardia - Verona (VR)
02/03/2019

Le ultime pubblicazioni

Advertising

Neuromarketing: perché gli archetipi sono importanti nel processo di vendita
10 Dicembre 2018By
Quando l’advertising fa sognare ma è anche sociale: Go beyond plastic di North Sails
21 Luglio 2018By

Branding

Il neuromarketing e la teoria degli insiemi percettivi
15 Marzo 2019By
La Generazione Z interagisce meno con i brand nei social network
18 Febbraio 2019By

Digital

Abbiamo bisogno delle arti liberali ora più che mai: anche nel marketing e nella pubblicità
23 Febbraio 2019By
Le classifiche del mondo digital che non danno informazioni
1 Febbraio 2019By

Marketing

Il neuromarketing per creare il content vincente: il marketing brain to brain
18 Marzo 2019By
Come diventare un Web Marketing Manager & Digital Strategist?
3 Febbraio 2019By

Social

Predicting Personality: i Like nei social media rivelano più di quello che pensi
18 Gennaio 2019By
Social media marketing: quantità e qualità dell’advertising ma soprattutto analisi del ritorno d’investimento
9 Gennaio 2019By