Brand positioning: applica le 15 Leggi di Diamante per diventare leader del tuo mercato

Come puoi diventare leader del tuo mercato con il brand positioning?

La semiotica digitale è oggi la disciplina innovativa e fondamentale per un approccio strutturato, efficace e vincente per il brand positioning.

È la scienza in grado di aiutare un progettista, un creativo, un pubblicitario o un marketer in ambiti estremamente diversi e su oggetti comunicativi eterogenei: dal naming di un prodotto al suo storytelling, dalla creazione di campagne pubblicitarie alla progettazione di videogiochi o alle riviste tradizionali e digitali, dal business plan alle strategie di social media marketing al neuromarketing, dalle strategie di digital communication alle tecniche web di SEO, Digital PR, content marketing.

Il libro propone un metodo innovativo per la creatività, la strategia e il marketing rileggendo i concetti chiave della semiotica in vista di un’utilità pratica, introducendo l’applicazione di un nuovo modello di business chiamato: le 15 Leggi di Diamante.
Queste strutture archetipiche permettono di raggiungere il pubblico a livello emozionale e non solo razionale, semplificando la comunicazione, in quanto lavorano sull’inconscio della persona, aumentando l’incisività del brand a livello di digital communication in quanto attingono alle recenti ricerche sulle neuroscienze.

Con le tecniche, i numerosi casi studio e le analisi dettagliate presenti in questo libro sarai in grado di acquisire un nuovo approccio al processo creativo di marketing che risulterà strutturato, performante e differenziante per un brand positioning di successo.

Editore: Dario Flaccovio Editore
Collana: WebBook
Data di Pubblicazione: 11 gennaio 2018
ISBN:
788857907413
Pagine: 340
Costo: 29,00 euro
Formato: brossura

Dalla prefazione del book...

19 settembre 2017, interno, giorno.
Finisco il mio intervento sul branding che segue di pochi minuti quello dei ragazzi di Google durante un evento e mi si avvicina uno dei suddetti ragazzi dicendomi: «Tu non sei uno che fa marketing, tu sei un semiologo, nell’accezione più positiva del termine».
Io sorrido, incasso con fierezza e gli dico: «No, lo studioso di semiotica è Mariano Diotto» e inizio a parlargli della mia esperienza in IUSVE e di Mariano, della sua profonda cultura e della sua umiltà nel non fartela pesare.

La mattina dopo in ufficio, apro le mail e ne trovo una di Mariano in cui mi chiede di scrivere questa prefazione. Rimango folgorato, tipo sulla via di Damasco ma molto più a ovest. Questo è il karma, penso io.

Rudy Bandiera
Blogger, giornalista e docente